Napoli, edilizia: intesa su lavoro nero tra Enti, Acen e sindacati

89

Occupazione, lavoro nero e sicurezza sui cantieri, sono questi i temi al centro del protocollo d’intesa siglato stamattina presso l’Acen dal presidente dei costruttori edili di Napoli Federica Brancaccio, il sindaco del Comune di Torre Annunziata Vincenzo Ascione e dai segretari generali delle organizzazioni sindacali del comparto edile Andrea Lanzetta (Feneal Uil), Simona Corrado (Filca Cisl) e Giovanni Passaro (Fillea Cgil).

Nel protocollo “il Comune di Torre Annunziata, gli Enti e le Organizzazioni firmatarie pongono la legalità ed il contrasto al lavoro irregolare al centro delle proprie politiche di sostegno e di sviluppo territoriale” e ritengono “importante definire percorsi comuni e soluzioni condivise individuando modelli virtuosi nel rapporto tra impresa e lavoro”.
L’intesa stabilisce un regolare confronto tra le parti sociali in merito ai programmi di opere pubbliche da realizzare sul territorio torrese e alle problematiche occupazionali. Nello specifico, a fronte di nuove opere pubbliche da realizzare, le imprese aggiudicatarie che dovranno far fronte a nuove assunzioni dirette daranno priorità ai “lavoratori edili del territorio che siano già iscritti nel sistema Cassa Edili e attualmente disoccupati, nonché giovani al primo impiego”.

Il protocollo sottolinea, inoltre, che il Comune oplontino chiederà la ferrea applicazione delle norme di sicurezza previste dalla legge, il rispetto delle norme sulla “leale concorrenza e degli interessi generali, la salute dei lavoratori e la qualità dell’opera”, oltre che “l’applicazione dei trattamenti economici previsti dai contratti nazionali e territoriali di lavoro”.

L’accordo prevede infine il ricorso alle competenze agli Enti paritetici di settore: Cassa Edile e Centro di Formazione e Sicurezza “per le problematiche relative alla regolarità nelle assunzioni dei prestatori di lavoro, per il pieno rispetto dei contratti di lavoro e delle norme sulla sicurezza e salute dei lavoratori”.

Il sindaco di Torre Annunziata e i responsabili territoriali delle organizzazioni sindacali, nell’occasione, hanno dato adesione alla campagna nazionale di Ance “Burocrazia in corso”.