Responsabilità sociale nel settore costruzioni, pubblicata la prassi di riferimento UNI per l’applicazione della norma ISO 26000

166

Nasce dall’iniziativa congiunta di Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia la nuova Prassi di Riferimento che UNI-Ente Italiano di Normazione ha pubblicato in collaborazione con ANCE Lombardia e che riguarda il tema della responsabilità sociale applicata al settore delle costruzioni.
Con questa iniziativa Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia intendono incoraggiare le associazioni di categoria e altre associazioni regionali a sviluppare una o più prassi di riferimento per la trasposizione e il recepimento delle linee guida UNI ISO 26000 per la Responsabilità Sociale delle Organizzazioni nei comparti/settori di loro competenza, valorizzando le buone pratiche di attuazione della noma internazionale messe in atto sul territorio lombardo, nell’ottica di una loro più ampia diffusione su tutto il territorio nazionale.
La nuova prassi di riferimento UNI/PdR 49:2018 “Responsabilità sociale nel settore delle costruzioni – Linee guida all’applicazione del modello di responsabilità sociale UNI ISO 26000” fornisce elementi operativi che si focalizzano sulla mappatura, individuazione ed analisi degli stakeholder, sull’integrazione della responsabilità sociale nella gestione dell’impresa rispetto ai processi tipici di quest’ultima, al fine di ottenere un approccio sistematico alla responsabilità sociale sempre in relazione ai processi aziendali.
La nuova prassi spazia quindi dalla pianificazione aziendale, alla gestione delle risorse umane, ai diritti e alla formazione delle persone, all’acquisizione delle risorse economiche e finanziarie, alla gestione dei dati, ai rapporti con i clienti, alla progettazione e ai processi produttivi, ai requisiti e i rapporti con i fornitori, all’impatto con l’ambiente, alla sicurezza del lavoro e del prodotto, ai rapporti con la comunità.