Val d’Aosta, dalla Regione 35 mln per rilancio settore edilizio e Pmi

105

La Presidenza della Regione autonoma Valle d’Aosta informa che 35 milioni di euro di spazi finanziari sono stati concessi agli Enti locali della Valle d’Aosta al fine di permettere operazioni di investimento da realizzare attraverso l’utilizzo degli avanzi di amministrazione o il ricorso all’indebitamento, senza aumentare le imposte o ridurre altre spese.
La misura si somma al precedente intervento dell’Amministrazione regionale con il quale sono stati aumentati di 12 milioni di euro i trasferimenti senza vincolo di destinazione agli enti territoriali.
Come sottolineato dal Presidente della Regione, l’obiettivo è di consentire ai Comuni di finanziare nuove opere pubbliche o altri investimenti immediatamente cantierabili con benefici per tutto il territorio regionale, per le imprese, per i professionisti e i cittadini.
I 35 milioni di euro sono destinati a sostenere 145 progetti presentati dai Comuni, che andranno in appalto entro la fine del 2018, finalizzati alla realizzazione e/o completamento di opere e infrastrutture di interesse pubblico.
Edifici scolastici, acquedotti, strade comunali, parcheggi, infrastrutture ludico-sportive, opere di bonifica e messa in sicurezza del territorio tornano ad essere priorità su cui investire immediatamente.
Per il Presidente della Regione è opportuno tener presente che, oltre agli effetti di breve periodo, gli investimenti pubblici così realizzabili potranno rilanciare la piccola e media impresa, con particolare riferimento al settore edilizio, favorire la crescita di lungo periodo del sistema economico, ridurre la disoccupazione, migliorare lo stato dell’ambiente attraverso la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza degli edifici pubblici, nonché ridurre i rischi di dissesto idrogeologico.