Valle d’aosta, un nuovo piano regolatore per La Thuile

51

L’assessorato delle Opere pubbliche, Territorio ed Edilizia residenziale pubblica della Regione Valle d’Aosta informa che la Giunta regionale ha dato il via libera alla variante generale sostanziale al Piano regolatore (PRG) del Comune di La Thuile. Spetta ora al Comune concludere definitivamente l’iter di approvazione con una deliberazione di accoglimento delle proposte di modificazione avanzate dalla Giunta regionale e la conseguente pubblicazione dell’atto; a partire da tale data il nuovo piano sarà a tutti gli effetti vigente.
Il PRG del Comune di La Thuile finora in essere, e al quale fa riferimento la variante generale oggetto della deliberazione odierna, fu approvato dalla Giunta regionale con deliberazione n. 3675 del 17 luglio 1987 e con deliberazione della Giunta regionale n. 10114/1995 venne approvata la variante n. 8 che costituisce il vigente piano regolatore generale comunale. Tale variante sarà dunque sostituita dal nuovo testo esaminato oggi dalla Giunta regionale a seguito di una deliberazione di approvazione da parte del Consiglio comunale di tutti i documenti di piano e delle proposte di modificazione esplicitate nella deliberazione dell’esecutivo regionale.
L’Amministrazione comunale, nell’adeguare il proprio piano regolatore alle norme stabilite dalla legge regionale urbanistica e al Piano territoriale paesistico (PTP), ha operato sia per garantire la tutela e la valorizzazione delle risorse naturali e del patrimonio paesaggistico ambientale sia per favorire uno sviluppo economico integrato, considerando l’insieme di tutte le attività economiche potenzialmente valorizzabili sul territorio con particolare attenzione al settore turistico. A tale scopo è stato ampliato il domaine skiable in continuità con l’ampliamento dell’area sciabile francese.
E’ stata rivista la zonizzazione del territorio tenendo puntualmente in considerazione le limitazioni derivanti dal rischio idrogeologico e operando per realizzare un miglioramento dell’esistente dotazione di infrastrutture e di servizi. Ciò ha comportato una riduzione pari a circa il 30% delle aree edificabili rispetto al piano vigente. Per quanto riguarda le nuove infrastrutture si segnala la previsione di un nuovo tracciato di attraversamento del paese che interessa la statale per il Colle del Piccolo-San-Bernardo di attraversamento del capoluogo.
La popolazione residente risulta pari a 760 abitanti, con riferimento all’anno 2016. Per quanto riguarda la popolazione fluttuante, i dati indicano in 2681 i posti letto in strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere e oltre 6.000 quelli nelle seconde case.
Il Comune di La Thuile ha definito il fabbisogno abitativo teorico nel decennio di validità della variante urbanistica in esame prevedendo un aumento della popolazione residente di circa 70 unità e l’esigenza di realizzare ancora circa 20 posti letto in abitazione temporanea di nuova costruzione, ai quali si aggiungono oltre 240 posti letto realizzabili attraverso interventi di recupero.
Con l’approvazione della Variante Generale del PRG di La Thuile sono cinquantanove i Comuni valdostani che hanno provveduto ad adeguare i propri strumenti urbanistici al Piano Territoriale Paesistico ed alla legge regionale urbanistica.